Le seguenti condizioni generali saranno applicate nei confronti di tutti coloro (mittente/destinatario o altro trasportatore) che ad essa conferiranno via email/fax/telefono incarichi inerenti all’attività di spedizioni via mare/terra/aerea e di trasporto, anche se non siano stati preceduti da un’offerta e salvo che non siano stati specificatamente stilati singoli contratti scritti e sottoscritti in deroga alle presenti condizioni generali. Esse hanno pieno ed incondizionato valore tra le parti ove non siano da queste esplicitamente derogate per
iscritto.
I patti e le clausole contrattuali qui di seguito specificati si applicano a tutti i trasporti da effettuarsi da parte di OTIM su incarico del mittente, destinatario o altro trasportatore.

1. Le merci pericolose sono soggette, oltre a preventiva accettazione, ad un surcharge variante in base alla destinazione ed alla classe IMO.
2. Le regolamentazioni sulla sicurezza richiedono per ogni spedizione di merce pericolosa le relative dichiarazioni di pericolosità redatte come da normativa in vigore sotto la piena e unica responsabilità del caricatore. Le merci classificate sono sempre soggette al costo di capitaneria e autorizzazione al porto.
3. Eventuali soste al terminal parco merci pericolosa verranno addebitate a parte.
4. OTIM non si assume alcuna responsabilità per l’interpretazione delle istruzioni trasmesse verbalmente o telefonicamente dal mandante che non siano state successivamente e tempestivamente modificate e/o confermate per iscritto.
5. La quotazione export s’intende, salvo differente indicazione, a franco arrivo porto di destino con thc sbarco, sdoganamento e dazio a destino esclusi.
6. Per alcune destinazioni non possono essere accettate spedizioni con nolo e spese pagabili a destino, si suggerisce precisazione.
7. I surcharges, le addizionali e/o thc, quand’anche indicati nell’offerta, possono essere particolarmente soggetti a variazioni. Si prega di contattare Otim per gli aggiornamenti.
8. Il valore del nolo mare in valuta estera sarà addebitato al cambio nave in Euro, salvo diversi accordi scritti tra le parti.
9. Le quotazioni non includono eventuali spese di scanner, movimentazione, apertura container per verifica doganale, eventuale confezionamento analisi, sono da addebitarsi a parte.
10. Eventuali soste al carico, sosta notturna o sosta ai terminal saranno addebitate a parte.
11. Tutti gli imballi in legno per merce destinata ai paesi aderenti si intendono pretrattati e marcati a norma FAO ISPM 15.
12. Il mittente assicura la piena idoneità dell’imballaggio al trasporto ed espressamente accetta che lo spedizioniere non sia responsabile per i danni termici o danni al carico derivanti da naturale variazione della temperatura atmosferica, sia che il carico venga trasportato sotto o sopra coperta.
13. L’ offerta è soggetta a clausole polizza di carico vettoriale.
14. L’offerta deve essere confermata per iscritto. In caso di mancata conferma scritta, l’accordo si intende perfezionato all’atto del carico.
15. Assicurazione marittima non inclusa salvo esplicita richiesta.
16. In caso di perdita parziale o totale delle merci saranno ritenute valide le condizioni riportate sul retro delle polizze di carico che, con il conferimento del mandato di spedizione, le parti automaticamente e contestualmente sottoscrivono impegnandosi ad accertarne la validita’.
17. I transit time riportati sulle offerte sono indicativi. Nessun rimborso potrà essere reclamato in caso di ritardato imbarco o tardivo arrivo a destino.
18. Se richiesti, piu’ invii di documenti con corrieri espressi in Italia e all’estero saranno addebitati a parte.
19. Privacy: i dati forniti sono necessari per esaudire la richiesta relativamente al servizio oggetto dell'offerta e gestiti nel rispetto del D.Lgs 196/03.
20. Ogni controversia tra le parti nascente dall’esecuzione dei trasporti, comprese le controversie concernenti la mancata corrispondenza dei corrispettivi e delle fatture emesse come dalle offerte e alle leggi vigenti in materia, sarà devoluta alla competenza esclusiva del Foro di Genova.
21. I documenti necessari allo svolgimento delle operazioni doganali in Italia e all'estero sono quelli di prassi e abitualmente necessari, qualsiasi omissione da parte nostra non deve pregiudicare la nostra diligenza.